Sveglia Italia

Sveglia Italia

Dal piccolo comune di Etroubles in Valle D’Aosta, fino a Catania, con tappa finale a Milano: la fase più importante del progetto “Sveglia Italia!” - iniziativa promossa nel 2010 da Wired di Condé Nast per aiutare la diffusione del Wi-Fi del nostro Paese – vedrà l’equipaggio del magazine impegnato in un tour di venti giorni attraverso tutte le regioni italiane (potete trovare qui il fotoracconto del viaggio),

Partner dell’operazione sono WIred, Peugeot e Green Geek, movimento per la diffusione del Wi-Fi libero e lo sviluppo di contenuti e servizi wireless. Sponsor dell’iniziativa è Peugeot, che ha messo a disposizione dello staff di Wired una Peugeot 3008 naturalmente dotata di connessione Wi-Fi.

Il viaggio è parte di un progetto che passa per la app per iPhone(100.000 download in 3 giorni), per Android e una piattaforma Web per la ricerca e la gestione degli Hot Spot Wifi in Italia. L’intervista alla Banda dell’Ortica, l’articolo su Wired, una app Apple e Android e una piattaforma web per la ricerca degli hot spot.  Con Sveglia Italia abbiamo fatto da megafono verso tante amministrazioni pubbliche (per prima quella di Milano a cui abbiamo gratuitamente gestito tutta la progettazione in campagna elettorale) ed enti privati affinchè attivassero hot spot.

Rassegna stampa:

Un tour di 20 giorni attraverso tutte le regioni italiane, dal 3 al 23 giugno. Con questo evento speciale, chiamato “Sveglia Italia!”, Wired – il magazine di tecnologia e innovazione edito da Condé Nast - girerà l’intero stivale per promuovere il wi-fi libero nel nostro Paese: da Etroubles, piccolo comune della Valle d’Aosta, fino a Catania. Nelle piazze saranno distribuitikit wi-fi per “liberare” 150 comuni, metà di quelli che ne hanno fatto richiesta. L’iniziativa era stata avviata 8 mesi fa e la tappa finale sarà Milano.

Ecco i dettagli dell’evento: tre inviati speciali di Wired incontreranno i sindaci e gli amministratori locali; l'apparecchiatura permetterà di collegare a internet gratuitamente e senza fili i cittadini. Inoltre, tutti coloro che accederanno gratuitamente alla Rete del proprio Comune potranno usare le stesse credenziali (username e password) per tutti gli altri 149 network parte dell'iniziativa. Il tour farà tappa anche a Pitti Immagine Uomo 2011, dove il team dovrà “liberare” la Fortezza da Basso di Firenze.

I partner dell’evento sono Unidata (fornitore tecnico) e due movimenti: Green Geek e Free Italia WiFi (quest’ultima è la rete promossa dalla provincia di Roma). Lo sponsor è Peugeot, che metterà a disposizione dello staff del magazine un’auto 3008 dotata di connessione internet. 

Il viaggio sarà raccontato dall'equipaggio (Micaela Calabresi, pubblicitaria, traduttrice, blogger e fotografa; Rafael Meira Maniglia, regista di cortometraggi, e la cagnolina Margot) nel blog Sveglia Italia

Il kit wi-fi sarà spedito ai Comuni che ne hanno fatto richiesta ma dove il team di Wired non farà tappa.

Wired magazine:

Ci abbiamo preso gusto. Dopo aver visto il successo delle tre antenne montate a piazzale Cadorna, a Milano, accanto ai nostri uffici, ci siamo detti: perché fermarsi qui? E quindi con i nostri compagni di avventura, il wireless service provider Unidata e i Green Geek (i ragazzi milanesi che si battono per la diffusione del wi-fi gratuito, protagonisti dello scorso numero di Wired), abbiamo pensato di rilanciare. 
Porteremo il wi-fi gratuito per tutto il 2011 in 150 piazze italiane, 150 come gli anni dell’Italia unita che festeggeremo il 17 marzo. In quali piazze lo deciderete voi: tocca ai sindaci mandarci la richiesta scrivendoci a info@wired.it, indirizzo al quale scrivere anche per chiedere maggiori delucidazioni.

Il tutto sarà fatto secondo gli standard del kit open source creato dal Consorzio delle università romane (il Caspur) per la Provincia di Roma: obiettivo, la creazione di una “ rete di reti” dove con un unico account e un’unica password tutti possano navigare gratis in tutta Italia. Siete pronti ad accendere il wi-fi libero in 150 Comuni?

Vai alla barra degli strumenti